Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Pietro nacque Simone, era figlio di Giona, pescatore di professione, aveva una piccola flotta di barche con i suoi fratelli.

Simone era di temperamento autoritario, impulsivo, sempre entusiasta, anche se a volte scoraggiato. Era franco, gentile ed estremamente generoso.

Gesù, che conosceva le persone, lo guardò e disse : “Da oggi chiamerai Pietro” ed è così che Simone, il pescatore di Galilea, lasciò alle spalle tutta la sua storia di vita e armò un’altra vita, un’altra storia, non ora più come Simone , ma come Pietro, il pescatore di uomini.

Pietro ha rinnegato Gesù tre volte, ma molte volte ha professato pubblicamente la sua fede. La festa di San Pietro va insieme a quella di San Paolo a prendere il posto di un’antica celebrazione pagana che ricordava in questo giorno la festa dei miti di Romolo e Remo, considerati i padri della città di Roma.

Pietro è contro coloro che vogliono indottrinare per se stessi ea favore del pascolare le pecore per Gesù e non per il proprio gregge.

Si sarebbe unito a Gesù quando aveva chiesto che una delle sue barche fosse usata nella predicazione. Alla fine della predicazione, Gesù disse a Simone di andare a pescare in acque più profonde e lui disse di averlo già fatto, ma Gesù gli disse di tornare. Così accadendo, le reti quasi si strapparono da tanta pesca e così Gesù disse che Pietro sarebbe stato pescatore di uomini. Così, il nome Pietro guida sempre i discepoli di Gesù.

Fu imprigionato per ordine di Nerone, l’imperatore, e la sua prigionia durò otto mesi. Durante questo periodo, Pedro convertì i carcerieri Martiniano e Processo.

Condannato a morte, san Pietro fu come il Divin Maestro, flagellato crudelmente e portato sul colle Vaticano per essere crocifisso. Quando tutto fu pronto per l’esecuzione, San Pietro chiese ai carnefici di inchiodarlo a testa in giù sulla croce perché riteneva di non essere degno di morire da Maestro Divino.

Così morì il primo Papa della Chiesa Cattolica! Al posto del calvario fu edificata la Basilica di San Pietro, dove si trovano anche le sue spoglie mortali.

Ora, controlla i simbolismi delle parole chiave legate a Peter:

Pescatore  – essere un pescatore coscienzioso in realtà significa fare pratica e aver imparato a pescare come un vero maestro; i pescatori in realtà hanno la pace di sapere che la morte e l’illusione della vita dell’uomo sono una vera trappola.

Rete –  la rete è la selezione del buono e del cattivo, del buono e del cattivo, cattura ciò che può essere catturato; separa il grano dalla pula.

Pesce  – simboleggia gli elementi psichici, positivi o negativi; i pesci buoni rappresentano elementi che si manifestano attraverso la fede, la speranza e la carità; il pesce cattivo simboleggia il difetto di carattere, i sette peccati contrapposti alla virtù: pigrizia, invidia, lussuria, superbia, ira, avidità e gola.

In Umbanda , São Pedro è sincretizzato come Xangô, orixá di saggezza e giustizia. 

Andiamo ad alcune delle sue caratteristiche (Orixá Xangô):

– Bevanda:  birra nera.

– Colori:  marrone, bianco e rosso.

– Celebrazione:  30 settembre.

– Giorno della settimana:  mercoledì.

– Erbe:  erba di San Giovanni.

– Fiori:  garofani rossi e bianchi.

– Metallo: i  tuoi strumenti possono essere fatti di rame. 

– Pietre:  Pirite e Diaspro.

– Pianeta:  Giove.

– Essenza:  chiodi di garofano.

– Quizila:  malattie, granchio, obi, spegnere il fuoco con l’acqua, cimiteri.

– Saluto:  Kao cabecile!

– Simbolo:  Ascia.

– Sincretismo:  San Girolamo, San Pietro, San Giovanni Battista, San Cristoforo.

– Punti della natura:  Cava, luoghi con pietre

– Leggenda:  Shango ha combattuto con nemici che hanno torturato e ucciso i suoi soldati. Lì, si arrampicò su una roccia e chiese aiuto a Orulima. Con la sua doppia ascia, iniziò a colpire la pietra, facendo germogliare scintille per uccidere i suoi nemici. Pertanto, il raggio di Xango ha ucciso tutti i nemici.

Cosa possiamo fare il giorno di San Pietro?

Possiamo accendere 12 candele marroni. Prega 12 volte il Padre Nostro a San Pietro e chiedi un miracolo (cause in tribunale, successione, pensione, divorzio, quello che vuoi) e potremo pregare anche per i detenuti, perché San Pietro è il proprietario della chiave per liberarli.

Ora, ecco altri suggerimenti per te, dai un’occhiata:

1. Simpatia per la protezione dell’azienda o della casa

Il giorno di San Pietro, metti la chiave della porta d’ingresso della tua casa o della tua attività in un bicchiere d’acqua e dì: “San Pietro, proteggi la mia casa (o i miei affari), proprio come proteggi il cielo dagli intrusi; allontana ogni male dalla mia casa e, con l’aiuto dell’Angelo Custode, non far entrare nessun ladro”.

2. Preghiera solidale per fare una richiesta a San Pietro

Il 29 giugno, come prima cosa al mattino (preferibilmente), accendi una candela bianca su un piattino e offrila a San Pietro, pregando:

“San Pietro! O glorioso San Pietro, per la tua fede vibrante e generosa, l’umiltà sincera e l’amore fiammeggiante, Nostro Signore ti ha onorato del privilegio singolare e soprattutto della guida di tutta la Sua Chiesa.

Ottienici la grazia di vivere nella fede, l’amore sincero e la fedeltà alla Chiesa, accogliendo tutti i suoi insegnamenti e obbedendo a tutti i suoi precetti. Rallegriamoci e raggiungiamo la pace sulla terra e la felicità eterna in Paradiso. Amen!”

3. Simpatia per ricevere i tuoi crediti

Fai una promessa che puoi mantenere a San Pietro e mantienila in tre giorni. Fagli una nuova promessa chiedendogli di sbloccare i cuori dei suoi debitori promettendogli di fare un’offerta a una chiesa che è il santo patrono.

4. La compassione di San Pietro per ottenere una nuova casa

Il giorno di San Pietro (29 giugno), prendi il foglio bianco e scrivi tre richieste per come vorresti che fosse la tua nuova casa. Subito dopo avvolgete la chiave e prima di andare a letto mettete tutto sotto il cuscino. Sdraiati e pensa a San Pietro e ai suoi Angeli che cercheranno la tua casa per tutta la notte. La mattina presto, tieni il pacco nel portafoglio fino a quando non arrivi a casa.

5. Simpatia per l’amore della chiave di San Pietro

Metti una chiave sotto il tuo cuscino, che avrà la nuova federa, e prima di andare a letto, chiedi a San Pietro di rivelare l’amore della sua vita nei suoi sogni. Nel sogno, il primo uomo che apparirà sarà l’amore della sua vita. Al risveglio, togli la chiave dalla stanza e lava la federa.

6. Simpatia per la fortuna e il successo professionale

Il lunedì, prima di alzarsi, recita  tre volte ad alta voce la  Preghiera di San Pietro :

“Il glorioso apostolo San Pietro, con le sue sette chiavi di ferro apre le porte delle mie vie, che si sono chiuse davanti a me, dietro di me, la mia destra e la mia sinistra. Aprimi le strade della felicità, le strade finanziarie, le strade professionali, con le tue sette chiavi di ferro e dammi la grazia di poter vivere senza ostacoli. Glorioso San Pietro, tu che conosci tutti i segreti del cielo e della terra, ascolta la mia preghiera e rispondi alla preghiera che ti rivolgo. Così sia. Amen”.

7. São Pedro Energetic Bath per aumentare l’autostima, attirare denaro, occupazione e risolvere casi in tribunale

Se ti senti triste, non hai soldi, nessuna direzione, nessun lavoro o hai casi giudiziari da risolvere, conta sulla magia di San Pietro, prepara questo meraviglioso bagno per tornare e scrollarti di dosso la polvere.

Ingredienti:

– 2 litri di acqua.

– 12 gombo affettato (molto pulito).

– 1 bicchiere di vino rosso.

*** Simbolicamente, gombo e vino rosso rappresentano saggezza, forza interiore per superare le difficoltà della vita, attrarre soluzioni, aumento di spiritualità, giustizia e tanta prosperità (l’energia di San Pietro in azione).

Come fare

Schiacciate bene le fette di gombo nell’acqua con il vino fino a farle schiumare. Quindi strofina questa preparazione su tutto il corpo, dal basso verso l’alto (anche sulla testa), pregando con grande fede 12 volte il Padre Nostro a San Pietro e facendo le tue semplici richieste. Lascia la preparazione nel tuo corpo. Dopo circa 7 minuti, fai il bagno normalmente.

quando fare?

Il giorno di San Pietro (29 giugno) o il mercoledì.

Add Comment