Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Marie Laveau , anche scritto Laveaux , (nata nel 1801?, New Orleans, Louisiana [ora negli Stati Uniti] – morta il 15 giugno 1881, New Orleans), regina Vodou di New Orleans . Secondo quanto riferito, i poteri di Laveau includevano la guarigione dei malati, l’estensione di doni altruistici ai poveri e la supervisione dei riti spirituali.

La vita a New Orleans

C’è un po’ di confusione riguardo all’anno di nascita di Laveau. Alcuni documenti indicano che è nata nel 1794, mentre altre ricerche supportano il 1801 come anno della sua nascita. Si dice che sia nata da una donna africana, di nome Marguerite Darcantel, e da Charles Laveau

Marie Laveau sposò un uomo creolo di Sainte-Domingue (ora Haiti ) di nome Jacques Paris. Secondo quanto riferito, è scomparso e in seguito è stato dichiarato morto. Dopo la sua scomparsa, Laveau iniziò a riferirsi a se stessa come alla “Vedova Parigi”. Dopo la morte segnalata di suo marito, Laveau ha iniziato una relazione con Jean Louis Christophe Duminy de Glapion. Insieme, hanno avuto diversi figli, alcuni dei quali sono stati vittime delle varie epidemie di febbre gialla che hanno afflitto New Orleans a causa del cattivo sistema di drenaggio della città. Sebbene Laveau fosse una madre e una moglie impegnate, gran parte della sua priorità nella custodia era estesa ai suoi figli spirituali e alla comunità in generale .

Laveau diventa parrucchiera per creare stabilità economica per sé e per la sua famiglia. Attraverso l’interazione con i suoi clienti neri che erano domestici, è stata esposta a informazioni personali sui suoi ricchi clienti bianchi, che spesso hanno cercato il suo consiglio . Laveau usò queste informazioni per dare consigli informati alle persone che le chiedevano consigli riguardo ai loro affari personali. Molti individui facoltosi e politicamente benestanti , sia bianchi che neri, pagavano Laveau per consigli personali, interventi in alcune situazioni e protezione contro qualsiasi energia malvagia che avrebbe potuto essere messa contro di loro.

Vodou a New Orleans

Il Vodou, come sistema religioso, deriva dalle pratiche spirituali del Dahomey , lo storico regno dell’Africa occidentale (situato nell’attuale Benin ). Vodou è in realtà una parola Fon che significa “spirito” o “divinità”. Vodou è stato trasportato negli Stati Uniti durante la tratta transatlantica degli schiavi .

La religione africana fu portata a New Orleans, prima dal gruppo iniziale di schiavi africani dall’Africa occidentale . Dopo la rivoluzione di Sainte-Domingue (1791-1804), un’altra ondata di africani portò la loro religione a New Orleans. La tradizione Vodou è stata rafforzata e rafforzata dalla comunità africana libera e schiavizzata di New Orleans. È importante notare che la pratica del Vodou a New Orleans non è la manifestazione più pura del Vodou come era conosciuto in Dahomey. Inoltre, non è lo stesso sistema religioso che si osserva ad Haiti.

Sainte-Domingue è stata isolata e le pratiche religiose e culturali sono state mantenute e sostenute. Tuttavia, a New Orleans i voduisti dovevano aderire a rigide leggi, codici e oppressione europei associati alla schiavitù. Il vodou era spesso sotto esame da parte di funzionari pubblici e della legge. Tuttavia, Vodou ha tenuto una forte presenza a New Orleans nel corso dei secoli e le cerimonie e le attività Vodou si sono svolte in vari siti della città.

Il vodou a New Orleans consisteva in lavori di radice e gris-gris o ju-ju . Le persone cercherebbero “prestigiatori” o altri spiritisti per l’intervento spirituale o la protezione nei loro affari quotidiani. Questi favori andavano da quelli riguardanti l’amore all’influenza politica. Sebbene la maggior parte dei lavoratori usasse i propri poteri per forze positive, ce n’erano alcuni che non lo facevano. Probabilmente è stato il lavoro di questa piccola percentuale di persone che è stato sensazionalizzato da persone al di fuori della religione. Questo aspetto della religione divenne noto come hoodoo ed è spesso la base per le idee sbagliate che la società pubblica ha sul Vodou.

La regina Vodou

Secondo alcuni essere la nipote di una potente sacerdotessa di Sainte-Domingue, secondo quanto riferito Laveau aveva un background familiare nella spiritualità africana. È stata attratta dalla religione dopo la morte di sua madre. Laveau ha subito la tutela del Dr. John Bayou, un noto prestigiatore senegalese (root lavoratore). Non ci volle molto per dominare la cultura e la società del Vodou a New Orleans. Come regina per diversi decenni, Laveau è stata madre di molti. La gente cercava il suo consiglio per affari coniugali, controversie domestiche, questioni giudiziarie, gravidanza, finanze, salute e buona fortuna. Laveau a sua volta consigliava i suoi praticanti fornendo loro consigli o oggetti spirituali protettivi come candele, polvere e un assortimento di altri oggetti mescolati insieme per creare un gris-gris .

Come regina, Laveau ha orchestrato prevalentemente rituali in tre siti principali: la sua casa in St. Ann Street, Congo Square e Lake Pontchartrain . Nella sua casa di St. Ann Street, Laveau conversava con i clienti che la incontravano per qualsiasi problema avessero. Nel suo cortile, avrebbe anche avuto cerimonie che evocavano lo spirito del Grande Zombi, la divinità Damballah Wedo che si sarebbe manifestataattraverso un serpente. Il secondo grande spazio rituale, Congo Square, era una piazza pubblica riservata dai funzionari della città come spazio di ritrovo per gli africani schiavi e liberi. Laveau radunava qui i suoi seguaci la domenica per ballare e adorare. Non ci sarebbero state cerimonie importanti qui, ma era un luogo di raduno spirituale e ringiovanimento per gli africani che hanno sperimentato grande oppressione e difficoltà sia nella piantagione che come cittadini liberi. L’ultimo luogo di importanza presieduto da Laveau era Bayou St. John’s, che si trovava sulla riva del lago Pontchartrain. Era qui che si svolgevano le principali cerimonie tra gli iniziati alla religione. Laveau era spesso accompagnata dal suo “re” o da un ufficiale di secondo grado. Cantare, ballare, suonare i tamburi e possedere lo spiritoavverrebbe in questi incontri. I bianchi curiosi si intrufolavano spesso nei boschi per assistere a queste cerimonie. Per sensazionalismo, spesso riportavano storie estreme di ciò a cui hanno assistito.

Rivali di Marie Laveau

C’erano spesso rivalità su chi dovesse governare il sistema Vodou a New Orleans . Prima che Laveau prendesse il potere, c’erano due donne che l’hanno preceduta come regina. La prima fu Sanité Dédé, che regnò per diversi anni prima di essere usurpata da Marie Saloppé, che introdusse Laveau alle complessità della religione e le fornì la sua fondamentale tutela.

Dopo aver preso una posizione di rilievo come regina Vodou, Laveau regnò incontrastata fino al 1850, quando un’altra donna creola di nome Rosalie tentò di sfidare la posizione di Laveau. Per creare un’aura di paura e timore reverenziale, Rosalie ha collocato nel suo cortile un’enorme bambola di legno a grandezza naturale che si dice sia stata importata dall’Africa. La statua era ricoperta di perline e intagli intricati. Quando le persone nella comunità Vodou hanno iniziato a esprimere paura e rispetto per Rosalie a causa della bambola, Laveau ha rubato la statua. Fu portata in tribunale da Rosalie, ma usò i suoi poteri persuasivi e la sua influenza per far rimuovere la bambola in modo permanente. C’erano molti altri root worker e vodouisti che ricevettero una leggera attenzione durante il regno di Laveau.

Sopravvivenza di Vodou

Durante gli ultimi anni della sua vita, Laveau dovette trasferire le sue pratiche attraverso il fiume Mississippi nell’area di New Orleans conosciuta come Algeri. Algeri è stato il primo punto di arrivo degli schiavi africani a New Orleans e anche il luogo di nascita del Vodou a New Orleans. Dopo la morte di Laveau nel 1881, Vodou a New Orleans perse molti dei suoi aderenti. Man mano che sempre più persone iniziavano ad assimilarsi economicamente e socialmente, la necessità di dipendere dagli antichi riti e tradizioni della religione dei tempi antichi diminuiva. Il vodou iniziò ad assumere nuove forme, incorporandosi in altre religioni. Laveau è sepolta nel cimitero n. 1 di St. Louis. Ogni anno, migliaia di visitatori affollano la sua tomba e adornano la sua tomba con insegne spirituali, candele, denaro, fiori e oggetti personali assortiti.

Add Comment