Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

E’ l’Arcangelo della luce e del fuoco, il suo nome Michael, Ma-Ha-El,
significa “ il Grande Dio” o “ simile a Dio”. Infatti , in san scritto, Maha
significa “grande e El sta per Dio.
Forte giovane e bello nei dipinti rinascimentali viene ritratto con indosso
un armatura. E’ il principe e comandante supremo delle schiere celesti,
pertanto viene considerato il protettore della Chiesa Cattolica Romana,
nonché santo patrono della nazione ebraica.
Michele è colui che protegge i credenti, libera le loro case, distrugge le opere
di magia nera e sortilegio, chiaramente svolge una funzione insostituibile,
quindi è un collaboratore amato e venerato, sia dagli umili che si sentono
protetti, che dai potenti che s’identificano in Lui.

Bellissimo, splendente di luce, circonfuso di vittorie, è ” l’Arcangelo solare”
per eccellenza. Indossa la corazza e brandisce la spada con cui ha sconfitto
l’eterno nemico : Satana, raffigurato quasi sempre come serpe o drago.
La sua spada fiammeggiante, oltre a trafiggere il drago , squarcia il buio,
sconfigge le tenebre, e riporta ai suoi il conforto della Luce.
Sul piano umano, l’arcangelo Michele aiuta il raggiungimento del successo,
l’affermazione, facilita la lotta per il superamento degli ostacoli. La
tradizione lo vede assimilato a tutto quanto concerne la potenza in tutti i
suoi aspetti positivi.
E’ invocato in centinaia di formule per la protezione dai sortilegi e dalle
opere di magia nera.
Come Angelo Solare, elemento Fuoco protetti, domina la costellazione del
Leone, Ariete e Sagittario.

Add Comment