Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

La chiarosenzienza è il termine collettivo che raccoglie tutti i sensi psichici.
Quando siamo chiarosenzienti, possiamo avere accesso a tutti i sensi sottili dell’odorato, dell’udito, della vista e del tatto.
La chiarosenzienza viene avvertita come un sentimento, accompagnato da una sensazione fisica.
Potremmo sentire l’odore di qualcosa che “non c’è”, percepire una sensazione visiva veloce di qualcosa con la coda dell’occhio, sapere qualcosa che un attimo prima ignoravamo, arrivare per un secondo in un’altra realtà e/o sentirci improvvisamente confusi e disorientati.
Spessissimo, grazie alla chiarosenzienza, sperimentiamo le realtà alternate, parallele e di dimensione superiore.
Ci sono diversi tipi di “realtà alternate”.
Una di queste sono chiamate “vite passate”.
Però il tempo e lo spazio sono un’illusione tipica della terza dimensione.
Quindi, quando eleviamo la coscienza anche solo fino alla quarta dimensione, spesso iniziamo a vivere in un’esistenza che non è più coerente con la vita di terza dimensione a cui eravamo abituati.
Entrando nella coscienza di quarta o quinta dimensione, possiamo guardare “dall’alto” la frequenza di terza dimensione per percepire qualsiasi ambito temporale che vogliamo.
Da questa percezione possiamo osservare le nostre incarnazioni sulla Terra di terza dimensione come se allineate su una ruota del tempo.
Dal punto di vista delle dimensioni superiori, questa ruota non è condizionata dal tempo, ma quando entriamo in uno di questi periodi, siamo limitati dal movimento cronologico del tempo di terza dimensione.
La chiarosenzienzia può essere sperimentata come una “Conoscenza” che arriva alla coscienza.
Se riusciamo a fidarci di quella conoscenza, essa può guidarci attraverso i tanti ostacoli della vita 3D.
Questa guida interiore ci dirige anche verso una migliore Conoscenza del nostro io.
Meglio conosciamo il nostro io, meglio riusciamo a discriminare tra le sensazioni interiori che ci arrivano da un’altra persona e quelle che derivano dal nostro io.
Come in ogni relazione, l’amore incondizionato e la fiducia sono alla base dell’intimità.
Essere in intimità con il proprio io è un concetto sconosciuto ai più, ma ricordando ed abbracciando il vero io Multidimensionale, la nostra abilità di entrare in intimità con tutta la vita si espande in modo esponenziale.

Fonte di riferimento: link

Add Comment